0

Bollettino del 28 maggio 1917

Sulla fronte Giulia l’attività delle nostre truppe, pur turbata da forti temporali, fu ieri intensa a completare con nuove occupazioni e a rafforzare le posizioni conquistate nei giorni innanzi. Sul Carso, dopo efficace preparazione delle artiglierie, le nostre truppe strapparono al nemico altri forti trinceramenti a est e a sud-est di Jamiano; passato il Timavo,…

0

Bollettino del 27 maggio 1917

Nella quarta giornata dell’aspra battaglia sul Carso, le nostre truppe, con nuovi tenaci sforzi, ampliarono il possesso delle posizioni occupate nel tratto più meridionale dell’altipiano e mantennero nei rimanenti settori  le conquiste fatte nei giorni innanzi. Dall’alba a sera durò intenso il duello delle artiglierie su tutta la fronte d’attacco. Nel pomeriggio, tra il mare…

0

Bollettino del 26 maggio 1917

Perdura violenta la lotta sul Carso ove le nostre valorose truppe sfondarono ieri una nuova poderosa linea di difese nemiche prendendo circa 3500 prigionieri e molto materiale da guerra. Dopo intensa preparazione delle artiglierie, prolungatasi fino alle ore 16, le fanterie del 7° Corpo d’Armata, con travolgente avanzata superarono la fitta rete di trinceramenti nemici,…

0

Terminata l’offensiva sull’Isonzo: il bilancio

Cadorna ha ordinato la sospensione delle operazioni sia sul Carso che nel settore goriziano, raccomandando il consolidamento delle posizioni conquistate; la decisione è stata presa per l’esaurimento della spinta offensiva data la stanchezza dei reparti oltremodo provati dalle fatiche e dalle perdite subite, nonché dalla penuria di munizioni per l’artiglieria. Anche gli austriaci, allo stremo…

0

Carso: raggiunte le pendici dell’Ermada

Sul Carso la brigata Cosenza ha occupato il saliente di Hudi Log, mentre le brigate Novara e Parma hanno conquistato i ruderi di Kostanjevica, ma non hanno potuto resistere al contrattacco nemico per il mancato appoggio dell’artiglieria ormai a corto di munizioni. La brigata Bergamo, unitamente alla brigata Gaeta, ha superato il gradone di Flondar…

0

Bollettino del 25 maggio 1917

Sulla fronte Giulia, dal mare a Plava, la battaglia continua accanitissima. Superando gli ardui ostacoli dell’insidioso terreno, espugnando palmo a palmo gli estesi grovigli delle fortificazioni nemiche, contesi da avversario numeroso ed agguerrito, le nostre infaticabili truppe ottennero ieri nuovi e brillanti successi. Il complesso dei prigionieri accertati nelle giornate del 23 e del 24…

0

Bollettino del 24 maggio 1917

Ieri sul Carso, dopo 10 ore di violentissimo bombardamento, le valorose truppe della III° armata assalirono e sfondarono le forti linee nemiche da Castagnevizza al mare. Mentre all’ala sinistra, a nord di Castagnevizza, le nostre fanterie, con energiche puntate, impegnavano fortemente l’avversario, al centro e all’ala destra, superati risolutamente gli antistanti trinceramenti nemici, occupavano un…

0

Cruenta lotta sul Carso

Continua la battaglia nel settore della 3a Armata, dove la brigata Barletta ha preso le trincee nemiche presso Kostanjevica, perdendole però dopo il furioso contrattacco nemico. La brigata Gaeta ha conseguito buoni risultati verso quota 219 e la Bergamo ha conquistato le quote 92 e 100. Il mirabile slancio dei reparti italiani e l’accanita resistenza…

Fanteria Italiana sullo Zugna
0

Infuria la battaglia sul Carso

La battaglia sull’Isonzo ha cominciato a coinvolgere pesantemente la 3a Armata sul Carso, con la brigata Catanzaro che ha conquistato in mezz’ora il caposaldo di Lukatic fino alla terza linea nemica presso quota 238 catturando più di 1.000 prigionieri; la successiva reazione dell’artiglieria pesante austriaca ha però costretto i nostri ad abbandonare la posizione conquistata….

0

Bollettino del 23 maggio 1917

Sulla fronte Tridentina, fra Garda e Brenta, il fuoco delle artiglierie nemiche fu ieri meno intenso che nei passati giorni. Anche l’attività dei riparti d’assalto avversari si limitò a deboli tentativi di pattuglie. Nella conca di Laghi (Posina) una nostra irruzione nelle linee nemiche a nord-est di Monte Mano, ci fruttò una decina di prigionieri….

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com