Articles by Federico Sibella


0

La situazione nel Baltico

Comunicato russo del 17 ottobre 1917: Il nemico, approfittando del tempo chiaro e calmo, operò numerose ricognizioni, particolarmente nella regione delle isole baltiche. I nostri aviatori si recarono incontro al nemico. In un combattimento, il nostro pilota Safanov abbattere un aeroplano tedesco, che cadde nelle nostre linee. Uno Zeppelin traversò il xxxx (non leggibile n.d.r.). Nella…

0

Prosegue la battaglia a Ypres

Proseguono gli scontri nelle Fiandre. Durante la giornata del 18, l’artiglieria tedesca ha battuto efficacemente il fronte a nord-est della cittadina di Ypres, nel settore del litorale. Gli aviatori inglesi nel pomeriggio dello stesso giorno hanno effettuato numerosi voli di bombardamento sul territorio tedesco colpendo una officina ad ovest di Saarbrucken, dandola alle fiamme. Il…

0

Scontri in alto Adriatico

L’Ufficio del Capo di Stato Maggiore della Marina comunica: Particolare attività aereo-marittima è da segnalare per la giornata del 16 in alto Adriatico. Gruppi di dragamine e di siluranti essendo stati avvistati sin dalla mattina presso la costa d’Istria, da Trieste a Rovigno, squadriglie di nostri idrovolanti si lanciarono ad attaccarli, obbligandoli a interrompere le…

0

Bollettino del 19 ottobre 1917

Nella notte sul 18 lungo le fronti Tridentina e Carnica si ebbe un vivace risveglio di attività combattiva locale; l’azione nemica fu specialmente accanita contro la nostra linea tra a valle del Posina e quella del Rio Freddo, dove, dopo ripetuti attacchi in forze e parecchi concentramenti di fuoco riuscì all’avversario di occupare un nostro…

0

Colpiti i doks di Bruges

Un comunicato ufficiale dell’Ammiragliato inglese riporta: Numerose tonnellate di proiettili furono gettate sui doks della cittadina belga di Bruges la notte del 15 dai nostri aviatori. Un nostro velivolo da combattimento abbatté un apparecchio nemico con due aviatori vicino a Zanen. L’osservatore fu veduto abbattersi sul seggiolino e l’apparecchio cadere in fiamme. Tutti i nostri…

Douglas Haig
0

Comunicato inglese del 16 ottobre 1917

Nella giornata nostre pattuglie sono state attive sul fronte di battaglia ed hanno ricondotto alcuni prigionieri. Le opposte artiglierie hanno spiegato grande attività ed i nostri artiglieri, favoriti da un tempo più chiaro, hanno effettuato molti efficaci tiri di contro batteria. Ieri sera in vicinanza di Roeux un piccolo reparto di truppe del Midland meridionale,…

0

Bolettino del 18 ottobre 1917

Lungo tutta la fronte moderate azioni di artiglieria e più sensibile attività combattiva locale. A Monte Melino (Giudicarie) ed al Cuel di Taron (Val Donna), grossi nuclei avversari vennero dispersi. Sull’altipiano di Bainsizza, in combattimenti di pattuglie, il nemico subì perdite e lasciò nelle nostre mani qualche prigioniero. A sud-ovest di Selo (Carso), un attacco…

0

Divisioni tedesche giunte sul fronte italiano

Le voci che si susseguivano negli ultimi giorni sembrano essere ormai certezza: alcune divisioni tedesche sono state segnalate nei pressi di Tolmino. Nostri osservatori, nonché voci riportate da disertori e prigionieri danno ormai per certa una imminente offensiva congiunta del nemico sul fronte italiano. Molto probabilmente le difficoltà degli austro-ungarici a mantenere la linea su…

0

Battaglia navale tra Dago e Osel

Lo Stato Maggiore Generale della marina russa comunica: Il 14 corrente, alle 4 pomeridiane, una nostra pattuglia composta di 4 torpediniere e due cannoniere, incrociando nello stretto di Soclo sud (tra le isole di Osel e Dago), fu cannoneggiata da una dreadnought tedesca che si trovava nella parte occidentale dello stretto. La nostra torpediniera Gron…

0

Bollettino del 17 ottobre 1917

A sud di mori, nostre piccole guardie, attaccate da pattuglie nemiche, respinsero e fecero alcuni prigionieri. Dalla regione del Monte Nero al mare, l’artiglieria avversaria fu ieri molto attiva, ma venne ovunque efficacemente controbattuta dalle nostre batterie. Sulle pendici settentrionali del San Gabriele nuclei nemici furono fugati a fucilate. A nord di Selo nostre ardite…

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com