Accordo tra Belgio e Germania per i prigionieri in Africa

Un comunicato ufficiale del ministero degli Esteri belga riferisce che, grazie all’intervento del Re di Spagna, Belgio e Germania hanno concluso un accordo in base al quale il Governo belga si impegna a rimpatriare tutti civili tedeschi fatti prigionieri nell’ex colonia dell’Africa orientale, attualmente internati in Francia.

Il Governo tedesco si impegna a liberare tutte le donne e i bambini belgi internati in campi tedeschi, a patto che non subirono alcuna condanna individuale per reati di diritto comune, o essendo stati condannati, abbiano finito di espiare la pena.

I belgi liberati avranno facoltà di ritornare nel Belgio occupato o di recarsi in Svizzera o in Francia. Il Governo tedesco libererà personalità coloniali belghe arrestate per rappresaglia. Dopo questo scambio, gli stessi governi discuteranno un accordo generale sulla liberazione di altre categorie di internati borghesi. In esecuzione del presente accordo un primo convoglio di una sessantina di tedeschi e giunto in questi giorni a Ginevra.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com