Conferenza italo-franco-inglese

Presso la località di S. Jean de Maurienne si è svolta una conferenza tra i rappresentanti militari di Italia, Francia ed Inghilterra: per l’Italia i generali Cadorna e Braganze ed il colonnello Bencivenga, per la Francia i generali Foch e Weygand, e per l’Inghilterra il generale Radcliffe.

Cadorna ha insistito sulla pericolosità della situazione sul fronte russo in crisi, dal quale l’esercito austro-ungarico sta ritirando numerose divisioni da impiegare sul fronte italiano; il Capo di Stato Maggiore italiano ha per questo fatto richiesta agli alleati di contribuire a rafforzare la dotazione all’esercito italiano di batterie di artiglieria pesante con le relative munizioni. Gli alleati hanno risposto positivamente alla possibilità di cedere batterie da campagna all’esercito italiano, ma solo dopo l’arrivo degli americani in Francia, quindi non prima di settembre.

I generali alleati hanno poi fatto richiesta all’Italia di una più attiva partecipazione ai fronti secondari, al che Cadorna ha risposto garantendo il già consistente impegno italiano in Albania e Macedonia.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com