Ribellione a Tashkent

Fonti russe riferiscono che nella regione del Turkestan occidentale (Uzbekistan ndr) a Tashkent, agitatori politici hanno negli ultimi giorni costituito un sedicente Comitato rivoluzionario impadronendosi poi del potere ed hanno dichiarato di non riconoscere più il Governo provvisorio. Si teme che questa situazione possa allargarsi ed innescare ulteriori disordini in un tessuto sociale di per se molto complesso come è quello attuale della Russia.
Il Governo centrale ha inviato un ultimatum agli insorti che è però stato respinto. L’ovvia conseguenza a questo atto è l’invio di truppe a sedare la rivolta.
Tashkent è la città più importante del Turkestan, conta circa 180.000 abitanti ed è sede di fonderie di cannoni e polverifici, industrie fondamentali in periodo di guerra.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com