Lev Trotsky

Le ambasciate russe di Roma non riconoscono il Governo massimalista

Vi avevamo raccontato nei giorni scorsi della richiesta del nuovo ministro degli Esteri russi, Trotsky, circa la richiesta di riconoscimento del nuovo esecutivo mandata alle ambasciate russe in tutto il mondo, ebbene l’Ambasciata di Russia presso il Quirinale e la legazione presso il Vaticano si sono apertamente rifiutate di “riconoscere coloro che pretendono di costituirsi Governo”.

Le due ambasciate hanno immediatamente interrotto ogni corrispondenza con il ministero degli affari esteri di Russia, i rappresentanti militari russi hanno unanimamente aderito alla risoluzione dei rappresentanti diplomatici di non riconoscere i massimalisti.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com