La proposta di pace russa all’austria

Il Presidente del Consiglio austriaco, Ernst Siedler von Feuchtenegg, rispondendo a diverse interpellanze dei socialisti tedeschi e di altri partiti, ha presentato alla camera dei deputati le proposte russe per l’armistizio.
Egli ha dichiarato:

come l’eccelsa Camera ha preso da un comunicato ufficiale, il Governo austro-ungarico ha già accolto l’invito del Governo russo per immediati negoziati circa l’armistizio e la pace. Il governo austroungarico, in conformità al suo punto di vista, manifestato replicatamente, è risoluto a condurre negoziati da avviarsi con spirito di conciliazione, giacché il suo proposito è diretto raggiungere al più presto una pace che renda possibile in avvenire la cooperazione piena di fiducia dei popoli.

Come appare dalla risposta del ministro degli esteri russo, il governo dell’Austria Ungheria si è dichiarato pronto ad entrare in negoziati di pace generale. In questi negoziati il governo dell’Austria Ungheria tenderanno a concludere con quegli Stati, che si dichiarino pronti, in base all’invito giunto ora dalla Russia, una pace ugualmente onorevole per vari gruppi, ispirata al principio che non vi siano violentamenti territoriali né economici.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com