I tedeschi cedono su un fronte di 100 km

Gli inglesi ed i francesi stanno mettendo a dura prova la ritirata che i tedeschi definiscono “tattica”. Nel settore della Somme, tra l’Ancre e l’Oise un fronte di oltre 100 km ha ceduto consentendo alle truppe dell’Intesa di avanzare di circa 4 km. In un solo giorno (il 17 marzo), gli inglesi si impossessano di tutta la linea Bucquouy-Le Transloy ed i francesi della linea Rove-Lassigny. Secondo alcuni osservatori militari queste sarebbero le conseguenze, un po’ in ritardo, della recente offensiva sulla Somme.

Sembra quasi si sia tornati ad una guerra di movimento, i comunicati ufficiali francesi parlano di inseguimenti e di avanguardie, termini che da anni non venivano usati nei comunicati.

Bapaume è caduta, e questo implica per i tedeschi un nuovo riassetto tattico e strategico obbligandoli a rivedere l’assetto delle loro forze nell’Artois ed in Piccardia. Il saliente dove si trova Bapaume per loro è ormai compromesso in quanto sono vulnerabili sia per quanto riguarda le comunicazioni sia per le vie di fuga in caso di ritirata. La spinta britannica a sud di Bapaume si estende sino a Combles. Il bosco di Saint-Vaast è quasi interamente occupato e ora arrivano a minacciare le difese di Peronne.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com