Colpo di stato in Russia

La situazione in Russia è ormai allo sbando, la debolezza che sembra contraddistinguere il governo provvisorio di Kerenskij ha portato la nazione sull’orlo della guerra civile.
Nel distretto di Pietrogrado si è ormai in stato di assedio. L’isola di Kronstadt, già teatro nei mesi scorsi di sommosse, è in mano ai leninisti. Ad aggravare la situazione dal giorno 8 c’è anche il generale Korniloff che a mezzo del deputato della Duma Lvoff ha intimato al presidente del Consiglio Kerenskij di consegnargli tutti i poteri civili e militari per poter formare un nuovo Governo. Stiamo dunque assistendo ad un tentativo di colpo di stato.
Come ovvio aspettarsi la reazione di Kerenskij è stata quella di richiedere immediatamente le dimissioni del generale in favore del generale Klembowski, attuale comandante del fronte settentrionale. Il governo ha inoltre dichiarato lo stato di guerra nel distretto e nella città di Pietrogrado.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com