Bollettino del 7 gennaio 1918

Scambi di raffiche di fuoco tra Preso e Cinego (Val Giudicarie) e più intensa attività di medi calibri nemici in regione Zugna (Val Lagarina).
Sull’Altipiano di Asiago efficaci tiri di nostre artiglierie su carruggi e truppe avversarie in marcia nelle retrovie e attività di reparti esploranti.
A nord di Costalunga nuclei austriaci vennero fugati e inseguiti da una nostra pattuglia, che fece alcuni prigionieri.
Violenti concentramenti di fuoco delle nostre artiglierie sulle posizioni avversarie tra Val Frenzela e Val Brenta, in risposta ad insistenti tiri sulle nostre linee.
Le posizioni e le retrovie nemiche tra Vidor il ponte della Priula furono ripetutamente battute con ottimi risultati da batterie francesi ed inglesi.
In qualche punto pattuglie inglesi, passato il Piave a guado, portarono l’allarme nelle linee avversarie.
Nella pianura moderata azione di artiglieria.

Albania – A Monastir, sull’Ossum, un grosso reparto nemico, che attaccò all’alba del 6 le nostre bande albanesi, venne messo in fuga dalle truppe regolari, prontamente accorse.

Firmato: DIAZ

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com