Bollettino del 21 giugno 1917

Iersera nel settore di Val Costeana (Ampezzano) sotto la colletta del Piccolo Lagazuoi, facemmo brillare una potente mina preparata con lungo e poderoso scavo. L’esplosione sconvolse la sovrastante posizione avversaria e ne distrusse il presidio. In seguito, appoggiati dal fuoco d’artiglieria, i nostri alpini con ardito slancio conquistarono la cima di Quota 2668, sul Piccolo Lagazuoi, sistemandola subito a difesa.

Sulla fronte Giulia due tentativi d’attacco contro le nostre posizioni del Vodice e a sud di Jamiano vennero respinti, una vivace azione di fuoco del nemico contro le nostre alture a sud di Versic fu prontamente repressa; nella medesima zona, con balzo di sorpresa, portammo innanzi per un buon tratto la nostra linea avanzata.

Firmato: CADORNA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com