Bollettino del 19 marzo 1918

Azioni di artiglieria saltuarie e poco intense lungo la fronte montana e più frequenti nella pianura da Zenson al mare; vivaci duelli di fuoco nella regione Valdobbiadene-Montello.
In Valtellina e ad oriente del Garda nostri posti avanzati fugarono pattuglie avversarie che tentavano sorprenderli; nella valle del torrente Ornic facemmo alcuni prigionieri; alle Grave, una nostra pattuglia, scontratasi con esploratori nemici, li costrinse a ritirarsi.
Nella giornata, in duelli aerei, vennero abbattuti sette velivoli nemici; due dai nostri aviatori in Val Lagarina, due da quelli francesi sull’Altipiano di Asiago, e tre da aviatori britannici ad oriente del Piave. Nella notte una nostra aeronave ha bombardato con constatata efficacia impianti ferroviari nemici in Val Lagarina.

Firmato: DIAZ

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com