Bollettino del 19 aprile 1917

In Valle Lagarina nuovi efficaci tiri dei nostri maggiori calibri contro la stazione di Calliano provocarono vasti incendi, che, alimentati da forte vento, hanno assunto proporzioni considerevoli. Sono segnalati piccoli scontri in Vallarsa, nella valletta di Rio Freddo (Torrente Posina-Astico), nelle vicinanze del Passo delCAvallo (testata del But). Prendemmo qualche prigioniero.

Sulla Fronte Giulia l’attività delle artiglierie fu anche ieri intensa in zona di Gorizia.

Sul Carso, col favore delle tenebre, nostri piccoli nuclei, attraversati i reticolati d’una posizione avanzata nemica, a nord di Castagnevizza, la occuparono di sorpresa, facendone prigionieri i difensori e impadronendosi di armi e di munizioni. Una squadriglia aerea bombardò baraccamenti nemici nelle vicinanze di Chiapovano, Dorimberga e Comeno. I velivoli rientrarono tutti ai propri campi.

Firmato: CADORNA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com