Bollettino del 15 luglio 1917

Tra Garda e Leno e Vallarsa numerose pattuglie nemiche vennero respinte con fuoco.
Ad oriente di Gorizia nuclei che tentavano avvicinarsi alle nostre posizioni sull’altura di Quota 126 di Grazigna, furono ricacciati a colpi di bombe a mano.
La lotta di artiglieria mantenutasi  generalmente moderata su tutta la fronte si accese a volte violenta fra il Dosso Faiti e Castagnevizza e intorno a Versic.

L’attività aerea fu notevole in Carnia e sulle prime linee della fronte Giulia. Un apparecchio nemico colpito in combattimento aereo, precipitò in fiamme ad oriente di Castagnevizza.

Firmato: CADORNA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com