Bollettino del 14 aprile 1917

In Valle Lagarina (Adige) nostri tiri aggiustati colpirono più volte la stazione di Calliano e treni in movimento nelle vicinanze di essa; provocarono lo scoppio d’un deposito di munizioni e distrussero un fortino sulle pendici di Zugna. Sulla rimanente fronte Tridentina persistenti intemperie ostacolarono ieri l’attività delle nostre truppe. Sul massiccio del Colbricon (Alto Cismon) nuclei nemici assalirono la posizione da noi occupata nella notte precedente, dopo l’efficace scoppio della nostra mina: furono respinti con sensibili perdite. Sulla fronte Giulia duelli delle artiglierie nella conca di Gorizia. Ricognizioni aeree da entrambe le parti diedero luogo a numerosi combattimenti; due velivoli nemici furono abbattuti; un nostro velivolo manca.

Una nostra squadriglia in condizioni atmosferiche avverse per forte vento, bombardò le stazioni di Prebacina e Volcia Draga nella valle del Frigido. Obbligati a scendere a basse quote per la scarsa visibilità del bersaglio, i nostri aviatori furono fatti segno a violento fuoco di artiglierie e di mitragliatrici; tuttavia rientrarono incolumi ai propri campi.

Firmato: CADORNA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com