Bollettino del 12 maggio 1918

Sulla fronte montana vivace attività di pattuglie da entrambe le parti. Le nostre irruppero in un posto nemico al Col dell’Orso, annientandone il presidio a colpi di baionetta e di bombe e catturando una mitragliatrice, fugarono uno nucleo avversario in regione Solarolo infliggendogli perdite, riportarono materiale da puntate nella zona dell’Asolone. Riparti nemici spintisi verso i nostri avamposti a Monte Montello (testata del Noce) a nord di Brentonico (Val Lagarina) e sulle pendici di Monte Spitz (destra di Val Brenta) vennero respinti e dispersi col fuoco.
Saltuarie azioni delle opposte artiglierie in Vallarsa e in Val di Brenta e lungo il Piave.
In combattimenti aerei vennero abbattuti sette velivoli avversari.

Firmato: DIAZ

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com