Bollettino del 12 maggio 1917

Nella giornata dell’11 consuete azioni di artiglieria lungo tutta la fronte, più vivaci fra Astico e Brenta, nella zona di Gorizia e nel settore settentrionale del Carso.

Continua intensa attività aerea nostra e del nemico. Nella notte sull’11 velivoli nemici lanciarono bombe su Punta Sdebba e su talune località del Basso Isonzo: una vittima.

Una nostra squadriglia bombardò gli impianti ferroviari di San Daniele, nella valle del torrente Branizza (Frigido). Un Caproni si spinse su Pola e con getto di bombe provocò un incendio nell’arsenale.

Nella giornata di ieri aerei nemici tentarono in più punti incursioni sul nostro territorio ovunque ricacciati dal fuoco delle artiglierie e dei nostri aviatori in caccia. Un solo velivolo riuscì ad arrivare su Brescia, ma senza lanciarvi bombe.

Firmato: CADORNA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com