Bollettino del 10 luglio 1917

Nella notte sul 9, dopo intenso bombardamento e profittando di un violento temporale, il nemico tentò di attaccare le nostre posizioni di Vodice: le sue pattuglie di assalto vennero annientate dai nostri tiri che interdissero ogni avanzata ai riparti di rincalzo.
Altri piccoli tentativi rivolti contro le nostre posizioni dell’alto Cordevole e sul Piccolo Lagazuoi vennero egualmente frustrati.

Ieri la lotta delle artiglierie fu più vivace del consueto sulle fronti Tridentina e carica e si mantenne moderata su quella Giulia.
La notevole attività spiegata dai nuclei esploranti nostri e nemici, provocò in qualche breve tratto episodi di fuoco di fucileria: un riparto avversario che si era appressato alle nostre linee sul Monte Vodil (nord di Tolmino) fu prontamente respinto.

Firmato: CADORNA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com