Bollettino del 10 agosto 1917

Attività combattiva alquanto vivace su tutta la fronte. Due tentativi d’attacco, pronunziati all’alba di ieri dal nemico contro le nostre posizioni di Val Coalba (Brenta) e a nord di Santa Caterina (Gorizia) si infransero contro il nostro fuoco. Le pattuglie di assalto nemiche vennero annientate e i resti (una ventina di uomini) furono fatti prigionieri dai nostri nuclei all’inseguimento.

La notte sul 9 alcune poderose squadriglie di nostri velivoli da bombardamento, rinnovarono l’attacco degli impianti militari di Pola. In condizioni di luce favorevoli i nostri aviatori colpirono efficacemente quell’arsenale e la flotta nemica all’ancora – perfettamente visibile – con otto tonnellate di bombe ad alto esplosivo; poscia, sfuggendo all’intenso tiro antiaereo e respinti gli idrovolanti nemici levatisi in caccia, fecero tutti ritorno ai propri campi.

Firmato: CADORNA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com