Bolletino del 20 luglio 1917

A Malga Val Pra (Torrente Maso) il presidio di un nostro posto avanzato respinse brillantemente una grossa pattuglia nemica che tentava attaccarlo costringendola a ritirarsi con perdite e catturandole qualche prigioniero.

Le nostre artiglierie provocarono un incendio in una galleria nemica sul Colbricon, danneggiarono a colpi di bombarda le difese di un posto avanzato avversario su Monte Piano, dispersero lavoratori intenti a riattare il ridonino distrutto ieri sul Protoce (Monte Nero) e compirono intensi movimenti nei dintorni di Santa Lucia di Tolmino.

L’artiglieria avversaria che, in genere, dimostrò poca attività, eseguì qualche tiro di molestia contro le nostre posizioni nella Conca di Plezzo sul Codice, sul Dosso Faiti e ad ovest di Versic.

Firmato: CADORNA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com