Battaglia al largo delle isole Åland

Nella giornata di giovedì 1 luglio 1915, uno squadrone formato dagli incrociatori Admiral Makarov, Bayan, Oleg, Bogatyr, Rurik e Novik, comandato dal Contrammiraglio Mikhail Bakhirev a bordo della Oleg, ha lasciato i porti russi per bombardare la cittadina tedesca di Memel, in prussia orientale.

La mattina di ieri 2 luglio, la squadra russa si è imbattuta in una flottiglia tedesca guidata dal SMS Albatross scortato da alcuni incrociatori leggeri e diverse torpediniere che stavano posando mine nei dintorni delle isole Åland. Ne è nato subito un duro scontro navale che ha visto le unità tedesche in difficoltà e subito sulla difensiva, nel tentativo di rompere l’ingaggio e raggiungere i porti alleati mentre una seconda squadriglia tedesca cercava di portare soccorso alla prima ma veniva ostacolata dal sommergibile britannico E9 che silurava e danneggiava un incrociatore ( probabilmente il Prinz Adalbert ).

Dopo aver sparato quasi tutte le munizioni disponibili, le navi russe hanno cessato l’inseguimento e hanno fatto ritorno alle basi mentre l’SMS Albatross, gravemente danneggiato, si arenava volontariamente sulle coste dell’isola di Estergorn e il Prinz Adalbert faceva ritorno alla base tedesca con una ventina tra morti e feriti.

L’ammiragliato Russo conferma che nessuna nave ha riportato gravi danni e gli equipaggi russi sono rimasti indenni.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

'Battaglia al largo delle isole Åland' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com