Douglas Haig

Aviatori britannici bombardano città tedesche

Comunicato inglese del 19 febbraio notte:
Eseguimmo questa notte colpi di mano con successo in tre diversi settori del nostro fronte. A sud-est di Epehy le truppe irlandesi penetrarono nelle trincee nemiche della fattoria di Guillemont e ricondussero alcun prigionieri; le truppe canadesi eseguirono un’altra incursione con successo a sud di Lens, facendo cinque prigionieri; più a nord le truppe del Lancashire e dello Yorkshire ed altre penetrarono su una vasta estensione nelle linee tedesche nella parte meridionale della foresta di Houthulst, uccisero un gran numero di nemici e presero 27 prigionieri ed una mitragliatrice. Le nostre perdite furono lievi.
Il bel tempo ha acconsentito ieri ai nostri aeroplani di proseguire nel loro compito in cooperazione con l’artiglieria e di prendere fotografie degli aerodromi e delle retrovie del nemico. Le operazioni di bombardamento cominciate da oltre 36 ore sono continuate. Oltre sei tonnellate di esplosivo sono state lanciate su vari obiettivi compresi gli aerodromi in vicinanza di Tournai e di Lilla, un gran deposito di munizioni presso Courtrai e numerosi campi di riposo nemici.
Vi sono stati pure vivacissimi combattimenti aerei, avendo gli aeroplani nemici impegnati attacchi risoluti, benché vani, contro nostri apparecchi da bombardamento. Dieci apparecchi nemici sono stati abbattuti e altri sei costretti ad atterrare privi di controllo. Tre nostri aeroplani mancano.
Nella notte dal 17 al 18 nostri aviatori hanno eseguito nuove incursioni di bombardamento contro numerosi accantonamenti. Un’altra riuscitissima incursione è stata eseguita contro la stazione ferroviaria e i binari di stazione di conflans, ad est di Metz. Gettammo na tonnellata di bombe e osservammo esplosioni sugli hangar, sul margine dei binari di stazione, ove cominciò un grande incendio.
Altre esplosioni furono chiaramente osservate sui binari prossimi alla stazione ferroviaria. Malgrado il fuoco eccezionalmente violento dei cannoni antiaerei tedeschi i nostri aeroplani sono rientrati. Il 18 febbraio le nostre squadriglie da bombardamento hanno eseguito una incursione sulla caserma e la stazione ferroviaria di Treviri, sulla Mosella e sulla stazione ferroviaria di Thionville.
Questa incursione eseguita in pieno giorno dette eccellente risultato. A Treviri fu veduta una bomba scoppiare sull’officina del gas, presso la caserma. Anche nella città scoppiarono bombe e due grandi incendi vi erano accesi al momento della partenza dei nostri aviatori. A Thionville un colpo fu diretto sulla strada ferrata: anche qui il fuoco antiaereo fu considerevole e ben diretto, ma tutti i nostri aeroplani ritornarono incolumi.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com