Affondata la corazzata austriaca Wien

Il capo di stato maggiore della marina comunica:
“Nella notte dal 9 al 10 dicembre nostro naviglio sottile, a prendersi il varco attraverso varie costruzioni sopracquee e subacquee, entrava nel porto di Trieste che lanciava contro due navi tipo ‘Monarch’ quattro siluri, i quali esplosero tutti. Una delle navi, la Wien, è colata a picco. Quantunque fatto segno a lancio di siluri e ad intenso fuoco nemico, le nostre unità sono ritornate incolumi alla loro base.”

Varata nel 1895, la Wien era una nave da battaglia e da difesa costiera, partecipò ai bombardamenti delle difese costiere di Golis il 9 settembre del 1914 e nei giorni seguenti combattè lungo le coste montenegrine.
Dall’agosto 1917, insieme alla gemella Budapest era in servizio presso il porto di Trieste. All’inizio di novembre aveva rischiato l’affondamento durante l’attacco a Cortellazzo, venendo colpita 7 volte dalle nostre artiglierie. 2 dei nostri MAS l’attaccarono con dei siluri ma i colpi non andarono a segno.

MAS 9 di rientro a Venezia dopo l’affondamento della Wien

Gli alti comandi della nostra Marina decisero di neutralizzare la minaccia rappresentata da queste navi che da alcuni giorni infierivano sulle difese alla foce del Piave. Il sottotenente di vascello Luigi Rizzo, venne incaricato di condurre l’attacco con 2 MAS (9 e 13) alle due navi ormeggiate nel Vallone di Muggia, vicino Trieste.
I MAS vennero trainati dal porto di Venezia da due torpediniere fin dentro il golfo di Trieste per poi proseguire usando i motori elettrici fino alla baia. Qui aperta una breccia nelle difese nemiche che ostruivano l’accesso alla baia si diressero verso le 2 corazzate Wien e Budapest. I siluri del MAS 9 colpirono la Wien affondandola in soli 5 minuti ma quelli del MAS 13 mancarono la Budapest ed andarono ad esplodere contro il molo.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com