Tentativo austriaco di mediazione tra Russia ed Ucraina

L’Agenzia di stampa dei Balcani riferisce che da Pietrogrado “I circoli massimalisti dichiarano che il Governo austriaco avrebbe fatto proporre al Consiglio dei commissari del popolo i suoi buoni uffici per giungere ad una intesa economica e politica tra la Russia del nord e l’Ucraina. vienna si vantava di poter indurre la Rada di Kiev a consentire importanti concessioni territoriali al governo di Pietrogrado.
In cambio i negoziatori austriaci chiedevano che i delegati polacchi potessero partecipare ai negoziati relativi al regolamento delle questioni rimaste sospese. Il consiglio dei commissari del popolo, dopo movimentata discussione, avrebbe rifiutato di accettare la proposta di Balplatz ritenendo di non dover riconoscere in modo diretto od indiretto il potere “usurpatore, traditore e inesistente” della Rada borghese di Kiev.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com