Manifestazioni a Pietrogrado

Tensioni fra Stato Maggiore russo e Soviet

Dopo alcuni giorni in cui sembrava essere tornata una parvenza di calma a Pietrogrado, la situazione è nuovamente tesa a causa dei dissapori ciao il grande Stato Maggiore dell’esercito russo il comitato rivoluzionario dei Soviet.
Il comitato incita a non obbedire al governo, ad aggravare ulteriormente le cose recente sospensione di tre giornali massimalisti e di due di destra. Verso le cinque dello scorso 5 novembre le autorità hanno dato ordine di sbarrare ponti che collegano i quartieri esterni al centro della capitale, restando così la circolazione dei tram in tutta la città, che da alcuni giorni è occupata e sorvegliata dall’esercito.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com