Strenua lotta sul Tomba e sul Pertica

Dopo un’intensa preparazione di artiglieria, la divisione Jäger ha assaltato il M. Tomba riuscendo a conquistarne la vetta; i contrattacchi dei reggimenti della Brigata Calabria hanno permesso la riconquista di alcuni crinali ma non la sommità del monte che è rimasta in mano avversaria.

Intanto il 3° Schützen ha assaltato il Pertica conquistandone la sommità dopo un furibondo corpo a corpo; poche ore più tardi, preceduti da un intensissimo tiro delle nostre batterie, i fanti della brigata Gaeta hanno riconquistato la cima contesa. Dopo un violento tiro delle loro artiglierie, gli austro-ungarici hanno riconquistato il monte, ma il contrattacco dei nostri fanti ha permesso di riconquistare nuovamente la cima del monte, cosparsa di cadaveri di entrambe le parti.

Nel frattempo l’assalto nemico al Col della Berretta è stato respinto dal 6° fanteria (brigata Aosta) e dal battaglione alpino V. Brenta.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com