Il Ministro S. Sonnino

Sonnino risponde alla nota del Governo russo

Ho ricevuto la Nota del 20 aprile-3 maggio 1917, con la quale V. S. ha voluto comunicarmi il manifesto che il Governo provvisorio russo ha promulgato il 27 marzo u. s. ai cittadini, in cui esso ha esposto le vedute del Governo della libera Russia sugli scopi della guerra attuale. Con la più viva soddisfazione, il Governo reale d’Italia ha preso conoscenza delle dichiarazioni del Governo russo, che offrono una nuova prova della volontà incrollabile che anima la gloriosa nazione russa di condurre la guerra mondiale fino alla vittoria decisiva.

Il Governo ha preso egualmente nota della decisione della Russia di intensificare i suoi sforzi per la liberazione del territorio patrio e per la restaurazione della Polonia nella sua unità ed indipendenza. Queste dichiarazioni non mancheranno di avventare i tentativi fatti dai comuni nemici per seminare dubbi sulle intenzioni della Russia. L’accordo più sincero e più fermo con i suoi alleati offrirà alla libera Russia una garanzia preziosa per il suo sviluppo avvenire. A questa condizione la Russia, in perfetto accordo con le nazioni libere e democratiche del mondo, sue alleate, raggiungerà lo scopo di creare una base stabile per una pace durevole, la quale assicurerà all’umanità un’era di giustizia e di libertà.

L’Italia, da sua parte, è entrata in guerra liberamente per il trionfo dei sacri principi della liberazione dei popoli oppressi e della sicurezza della sua indipendenza; escluso dalla sua politica ogni spirito di conquista e di dominio. L’Italia, la cui costituzione nazionale è ispirata ai principi democratici, saluta con gioia la manifestazione che il Governo russo vi ha incaricato di parteciparmi ed esprimo, per mio mezzo, la ferma fiducia nella vittoria finale contro i nemici comuni.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com