Nuova legge contro lo spionaggio votata negli USA

E’ passata al Senato lo scorso 25 febbraio, con 60 voti favorevoli contro 10 contrari, la nuova e severa legge contro lo spionaggio. Da oggi, ogni individuo sospetto che venga arrestato presso porti od installazioni militari, che abbia cercato di ottenere codici o informazioni potrà essere condannato ad almeno 2 anni di reclusione e 10.000 dollari di ammenda.

Qualsiasi spia che abbia inviato informazioni a nazioni estere sarà punita con 30 anni di reclusione in tempo di pace e con la pena di morte in tempo di guerra. Altre pene severe sono previste per la falsa testimonianza ed il posseso di passaporti falsi.

E’ aumentata la sorveglianza dei marinai sulle navi internate, sono ora previsti sino a 2 anni di reclusione per gli ufficiali che danneggino o distruggano le loro navi. Secondo alcune fonti, alla base delle proteste che si stanno tenendo in alcune città circa il caro prezzi dei generi alimentari, ci sarebbero degli agenti tedeschi.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com