Nisch evacuata. Esercito serbo battuto in ritirata su tutto il fronte

Il Governo serbo ha deciso l’evacuazione della capitale provvisoria a Nisch.

La notizia, drammatica ma non imprevista, giunge al termine di una serie di combattimenti condotti dalle truppe serbe contro forze nettamente superiori che si chiudono a tenaglia verso la città di Nisch. Per evitare di rimanere chiuse in trappola, le forze settentrionali stanno lentamente ma metodicamente ritirandosi verso sud mentre le forze meridionali cercano di ricongiungersi con quelle alleate.

La stampa serba non lesina le critiche alle forze di Sarrail per la lentissima avanzata da sud, ostacolata da una serie di azioni offensive e di urti con le truppe bulgare più volte respinte ma mai battute, che prosegue ma rallentata da ostacoli logistici formidabili. Il Governo serbo ha più volte lanciato l’allarme: l’imperativo ora è salvare l’esercito e per far ciò il soccorso alleato deve essere più consistente e rapido.

Insieme al dramma militare, il popolo serbo sta vivendo momenti durissimi. Con l’evacuazione di Nisch e l’avanzata delle forze austro-tedesche e di quelle bulgare, più colonne di profughi in fuga si sono unite alle truppe serbe in ritirata aumentando la confusione, rallentando le operazioni militari. Secondo gli osservatori internazionali, la tragedia umanitaria serba è di dimensioni epocali con centinaia di migliaia di civili in movimento, con poco cibo, quasi completamente sprovvisti di acqua e in marcia a piedi in condizioni atmosferiche che ogni giorno diventano più rigide e che hanno causato indicibili sofferenze.

A contribuire alla confusione e alla fuga dei civili dalle zone di guerra sono state sopratutto le voci incontrollate e per ora non confermate di violentissime rappresaglie delle truppe bulgare contro la popolazione serba, nonchè di una vera e propria caccia all’uomo da parte delle forze di Vienna contro civili accusati di appartenere alla resistenza serba. Secondo la stampa greca, vi sarebbero stati episodi di fucilazione senza processo di civili accusati di atti di sabotaggio e spionaggio ai danni delle forze austro-ungariche.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

'Nisch evacuata. Esercito serbo battuto in ritirata su tutto il fronte' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com