Memorandum sugli accordi siglati a Londra

E’ stato pubblicato il contenuto dei patti di Londra, con gli impegni degli alleati presi per questo conflitto.
Sono diversi i punti trattati, dagli impegni per la guerra ai compensi territoriali per l’Italia a guerra finita, all’espansione coloniale in Africa. Queste sono state le basi per l’entrata in guerra dell’Italia nel 1915 al fianco dell’Intesa.

I primi 3 articoli del patto riguardano la riconferma dei reciproci impegni di guerra degli alleati dell’Intesa.
Gli articoli dal 4 all’8 riguardano gli acquisti territoriali. Per l’Italia si riconosce il diritto di annettere il distretto del Trentino e del Tirolo meridionale, Trieste e Gorizia, l’Istria sino a Quarnero, la Dalmazia sino al promontorio di Plank, l’isola di Valona ma dovrà rinunciare ad ogni mira di annessione dell’Albania che, in caso nasca come Stato indipendente sarà tutelato dalle potenze dell’Intesa.
Gli articoli da 9 a 12 riguardano le ripartizioni territoriali della Turchia e la loro ridistribuzione.
Gli articoli da 13 a 15 riguardano la gestione dei territori coloniali in Africa

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com