Fanteria Italiana sullo Zugna

L’undicesima battaglia dell’Isonzo: il bilancio

L’offensiva sull’Isonzo appena conclusa porta il seguente bilancio per il Regio Esercito: 18.975 morti, 89.175 feriti e 35.186 dispersi; per un totale di 143.336 uomini posti fuori combattimento.

Le perdite per gli austro-ungarici sono di 10.000 morti, 44.000 feriti e 31.000 dispersi; complessivamente 85.000 uomini. Facendo le proporzioni col numero di uomini schierati dall’inizio della battaglia, le perdite austriache risultano essere superiori a quelle italiane. Gli italiani hanno inoltre catturato 19.350 prigionieri (di cui 535 ufficiali), ed hanno preso 126 cannoni, 30 bombarde e 200 mitragliatrici.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com