L’Italia proclama l’indipendenza albanese

A tutte le popolazioni albanesi: Oggi 3 giugno 1917, fausta ricorrenza delle libertà statutarie italiane, noi, tenente generale Giacinto Ferrero, comandante il Corpo italiano di occupazione in Albania, per ordine del Governo di Re Vittorio Emanuele III, proclamiamo solennemente l’unità e l’indipendenza di tutta l’Albania sotto l’egida e la protezione del Regno d’Italia.

Per questo atto, albanesi, avete libere istituzioni, milizie, tribunali, scuole rette da cittadini albanesi, potrete amministrare le vostre proprietà, il frutto del vostro lavoro a beneficio vostro e per il benessere maggiore del vostro Paese; albanesi, dovunque siate, o già liberi nelle terre vostre, o esuli per il mondo, o ancora soggetti a dominazioni straniere larghe di promesse ma di fatto violente e predatrici, voi che di antichissima e nobile stirpe avete memorie e tradizioni secolari che vi ricongiungono alla civiltà romana e veneziana; voi che sapete la comunanza degli interessi italo-albanesi sul mare che ci separa e ad un tempo ci congiunge; unitevi tutti quanti siete, uomini di buona volontà e di fede nei destini della vostra Patria diletta; tutti accorrete all’ombra dei vessilli italiani ed albanesi per giurare fede perenne a quanto viene oggi proclamato in nome del Governo italiano per una Albania indipendente con l’amicizia e la protezione dell’Italia.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com