Douglas Haig

Limitate azioni dal fronte occidentale

Comunicato inglese del 25 febbraio sera:
Un reparto nemico ha tentato un colpo di mano contro un nostro posto in vicinanza di Saint-Quentin stamane di buon’ora, ma è stato respinto dal fuoco di fucileria e a colpi di granate prima che potesse pervenire ai nostri reticolati. Un altro reparto nemico che attaccava uno dei nostri posti a nord di Passchendaele è stato pure respinto; abbiamo fatto alcuni prigionieri.
Nella parte nord del nostro fronte l’artiglieria nemica dimostrò qualche attività a sud-ovest di Cambrai, nella valle della Scarpe e a nord-est di Ypres. La nostra artiglieria prese sotto il fuoco e disperse gruppi di lavoratori nemici in vicinanza di La Bassée.
Malgrado il cattivo tempo, nella giornata del 24 i nostri velivoli effettuarono una o due ricognizioni e cooperarono con l’artiglieria; bombardammo tali obiettivi compresi campi di riposo, gruppi di lavoratori e convogli nemici.
Due nostre macchine mancano. Nostre squadriglie da bombardamento notturne lanciarono, dopo caduta la notte, 200 bombe sugli aerodromi nemici presso Courtrai e su campi di riposo a nord-est di Saint-Quentin. tutte le nostre macchine sono tornate.

Comunicato francese:
La lotta di artiglieria fu abbastanza viva nella regione di Beaumont e sulla riva destra della Mosa.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com