L’ambasciatore americano lascia Vienna

E’ giunto insieme alla consorte nella serata del 8 aprile a Zurigo. L’ambasciatore americano a Vienna, Penfield non ha voluto rilasciare ai giornalisti alcuna dichiarazione. Si sa però che prima di partire ha avuto un colloquio con il ministro degli Esteri Czernin al quale avrebbe dichiarato di non essere stato preventivamente informato circa l’intenzione del governo americano di rompere i rapporti diplomatici. Al momento gli Stati Uniti non sono in guerra con l’Austria-Ungheria. La Svezia sarà probabilmente incaricata di fare da tramite tra i due stati per quanto riguarda le future relazioni.

Anche il conte Tarnowski, ambasciatore austriaco a Washington, sarebbe stato richiamato in patria: a seguito della dichiarazione di guerra degli Stati Uniti alla Germania, Austria, Turchia e Bulgaria avrebbero deciso di interrompere le relazioni diplomatiche con gli U.S.A.

Altra probabile reazione alla dichiarazione di guerra: secondo alcune fonti attendibili l’ammiragliato tedesco avrebbe ordinato un blocco rigoroso delle coste americane da parte dei suoi sottomarini.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com