La violenta ripresa degli scontri in Francia e Belgio

Dopo meno di una settimana di calma relativa l’attività sul fronte britannico si è improvvisamente riaccesa. I violenti assalti portati verso la fine del mese scorso, prima in Francia (tra Amiens, la Somme, Mont-Didier Albert) e poi nelle Fiandre da parte dei tedeschi sono stati tutti arrestati.
Ora lo Stato Maggiore tedesco sembra voler riaprire il fronte di Amiens cercando nuovamente di fare breccia nel settore della confluenza della Somme e dell’Avre, generando una poderosa nuova spallata.
L’attuale offensiva si sta svolgendo lungo la Somme a sud di Corbie su una fronte che arriva fino a Hailles, sull’Avre. Di fatto i tedeschi stanno puntando al settore in cui gli eserciti francese e britannico vengono a contatto per cercare quindi di separarli e di rompere la linea difensiva.
Per il momento, nonostante i furiosi e ripetuti assalti la linea del fronte regge e riesce a contenere gli assalti nemici infliggendo loro pesanti perdite. Gli unici parziali guadagni territoriali il nemico riuscì ad ottenerli nella regione di Hangard e a sud di Villers-Bretonneux.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com