La situazione nel Baltico

Comunicato russo del 17 ottobre 1917:
Il nemico, approfittando del tempo chiaro e calmo, operò numerose ricognizioni, particolarmente nella regione delle isole baltiche. I nostri aviatori si recarono incontro al nemico.
In un combattimento, il nostro pilota Safanov abbattere un aeroplano tedesco, che cadde nelle nostre linee. Uno Zeppelin traversò il xxxx (non leggibile n.d.r.).
Nella giornata di ieri nostre navi di pattuglia scambiarono colpi di fuoco con torpediniere nemiche. L’avversario continua a sviluppare il suo successo sull’isola Osel. Secondo notizie recate dagli abitanti che lasciarono Osel dopo l’occupazione tedesca, una dreadnought nemica il 12, giorno dello sbarco, urtò una nostra mina nei paraggi dell’isola. Dopo una esplosione la dreadnought si diresse verso la costa. Se ne ignora la sorte. si annuncia pure ufficialmente che le batterie del sud dell’isola di Osel continuano ad impedire il lavoro degli spazzamine tedeschi dalla parte di Irene. Il nemico poi, continuando a sviluppare il suo successo sull’isola di Osel, ha respinto i nostri elementi che coprivano il molo verso l’isola Moon, interrompendo così le comunicazioni terrestri con l’isola di Osel. Il collegamento coi nostri elementi dell’isola di Osel è perduto.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com