Riga settembre 17

La situazione a Riga

Comunicato russo del 7 settembre 1917: A nord del fiume Aa di Livonia le nostre truppe continuarono a ritirarsi verso nord-est, al di la del fiume Moloupe. Nella regione della strada di Pskoff e del fiume Aa di Livonia lanostra fanteria ripiegò fino alla regione di Seyewold-Riga, a 25 km a sud-ovest di Wenden.
Le truppe operanti in direzione est di Riga, sotto la pressione del nemico, continuarono la ritirata verso est, raggiungendo la linea approssimativa di Klinzenberg-Moritzberg-Friedrichstadt.

Stando ai corrispondenti inglesi presenti a Pietrogrado, al momento l’interesse delle forze politiche russe in merito alla caduta della città, sono più rivolte su come la città sia stata difesa piuttosto che sulla sua perdita vera e propria.
Le forze politiche di destra, contrarie all’attuale Governo provvisorio, utilizzano questi eventi, unitamente alle disfatte sul fronte romeno, per screditare l’operato del Governo Kerenskij.
Stando invece alla propaganda governativa, le forze di Riga si sarebbero battute eroicamente, ripiegando solo quando sopraffatte numericamente dal nemico.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com