Incertezza politica in Austria-Ungheria

Il Primo Ministro austriaco Claim-Martinic ha rassegnato le dimissioni lo scorso 23 giugno. L’annuncio alla camera è stato fatto con una dichiarazione alla Camera dello stesso Martinic. Egli dichiarò di aver tentato di ricostruire il Governo cercando di unificare le varie correnti politiche presenti nel paese, proprio cercando di consolidare la situazione interna ormai difficile.

Il deputato ceco Bethyne ha presentato una interpellanza in merito ad un fatto accaduto lo scorso 26 aprile, quando un reparto del 13° fucilieri avrebbe aperto il fuoco contro il popolo in Moravia. I manifestanti colpiti dai militari erano operai di una fabbrica di Brossinitz, recatisi innanzi al municipio a chiedere viveri. In seguito a questo evento si sono verificati diversi scioperi di operai di diverse fabbriche, continuano gli scontri tra operai e soldati.

La situazione interna all’ormai traballante impero asburgico è sempre più tesa. Le difficoltà derivate dalla carenza di generi alimentari, unite alle tensioni nazionaliste stanno aggravando la già difficile situazione politica in parlamento.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com