Il generale Rennenkampf sotto processo

La commissione di inchiesta indetta dal Governo provvisorio con lo scopo di “fare chiarezza” sugli uomini del passato regime ha deciso di rinviare a giudizio il generale Rennenkampf, protagonista della clamorosa sconfitta della battaglia dei laghi Masuri di 3 anni fa.
L’atto d’accusa riporta: “il generale Rennenkampf fu uno dei pochi generali che si distinsero durante la guerra contro il Giappone, mentre nella guerra attuale diede incredibili prove di incapacità”. Dopo essere stato nominato comandante supremo dell’esercito settentrionale russo, emanò il famoso proclama ai suoi soldati col quale prometteva loro di condurli a fare Natale a Berlino. Dopo 6 settimane subiva invece la sconfitta di Tannenberg. Dopo la battaglia dei laghi Masuri, il granduca Nicola voleva che Rennenkampf comparisse innanzi ad un’alta Corte militare ma lo Zar che aveva una particolare simpatia per lui, impedì il giudizio.

Ora che le sue protezioni politiche sono venute meno sarà giudicato per alto tradimento, furto e vigliaccheria, per i maltrattamenti ai suoi soldati e per i saccheggi da lui odiati ai danni dei territori ove il suo esercito passò dopo la sconfitta.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com