Il generale Cavaciocchi

Alberto Cavaciocchi è nato a Torino il 31 gennaio del 1862. Ha frequentato il Collegio Militare di Firenze per poi passare all’Accademia Militare di Torino, uscendone nel 1881 come ufficiale di artiglieria, prestando servizio presso i reggimenti di artiglieria 13° e 17° da fortezza e 7° da campagna; tra il 1887 ed il 1888 ha frequentato la Scuola di Guerra dell’Esercito e nel 1889 è entrato nel Corpo di Stato Maggiore.

Nel 1888 è stato promosso capitano passando alla fanteria e da maggiore è entrato in forza al 41° fanteria come comandante di battaglione. Dal 1903 ha insegnato alla Scuola di Guerra e dal 1906 al 1910 è stato capo dell’Ufficio Storico dell’Esercito realizzando importanti opere sulle guerre risorgimentale nello stesso anno è passato al grado di colonnello assumendo il comando del 60° fanteria; al comando di questo reparto ha partecipato alla Guerra di Libia.

Durante questa esperienza è stato promosso per merito al grado di maggior generale, venendo insignito di Medaglia d’Argento al Valor Militare e della Croce di Ufficiale dell’Ordine Militare di Savoia. Una volta rimpatriato ha assunto il comando della brigata Brescia e successivamente l’incarico di direttore dell’Istituto Geografico Militare di Firenze nel 1914. Allo scoppio della guerra nel 1915 è divenuto Capo di Stato Maggiore della 3a Armata sotto S.A.R. il duca d’Aosta e nel luglio del 1915 è divenuto comandante della 5a divisione con la promozione a tenete generale. Nel giugno del 1916 ha assunto il comando del XXVI corpo d’armata sul Carso e successivamente del IV appartenente alla 2a Armata del generale Capello.

Durante la battaglia di Caporetto il suo corpo d’armata, schierato difronte Tolmino, è stato pienamente investito dall’attacco austro-tedesco perdendone gran parte degli effettivi, assieme al XXVII comandato dal generale Badoglio; conseguentemente il generale Cavaciocchi è stato sollevato dal suo incarico di comando.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com