I risultati dell’offensiva sull’Aisne

Comunicato francese del 24 ottobre 1917 sera:
A nord dell’asine l’attacco che abbiamo sferrato stamane si è sviluppato in condizioni estremamente brillanti, malgrado la nebbia e la pioggia. Le nostre truppe hanno attaccato con slancio ammirabile le formidabili organizzazioni del nemico difese dalle migliori truppe di Germania e appoggiate da numerose artiglierie.
Col primo slancio i nostri soldati si sono impadroniti delle linee segnate dalle cave di Fruly  di Bihery; poco dopo il forte di La Malmaison, al centro cadeva nelle nostre mani.
Spingendosi più innanzi, le nostre truppe, dopo un accanito combattimento, in cui hanno dato prova di irresistibile foga, hanno ricacciato il nemico dalle cave di Montparnasse, in parte sfondate dalle nostre grosse granate.
A sinistra il nostro progresso ha proseguito collo stesso successo e i villaggi di Allemant e di Vaudeson rimanevano in nostro potere, mentre alla destra i nostri soldati portavano la loro linea sulle alture dominanti Pargny e Filain. Infine al centro le nostre truppe, respingendo le riserve fresche dell’avversario, si impadronirono con lotta accanita del villaggio di Chavignon. Su questo punto l’avanzata ha raggiunto tre chilometri e mezzo di profondità.
Le perdite subite dal nemico durante questa giornata di lotta sono state considerevoli e vengono ad aggiungersi a quelle che gli sono state inflitte dalla nostra preparazione d’artiglieria. La cifra dei prigionieri attualmente enumerati supera i 7500. Dell’enorme materiale di cui ci siamo impadroniti abbiamo contato 25 cannoni pesanti e da campagna. Malgrado il tempo sfavorevolissimo, i nostri velivoli hanno compiuto nel modo più audace gli incarichi che loro erano stati affidati. Essi hanno volato fino a 50 metri al di sopra delle linee nemiche.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com