Gli scontri sull’Aisne

Il comunicato ufficiale delle 23.00 del 8 novembre riferisce che:

Attività dell’artiglierie a nord dell’Aisne e nel settore Filain-Chavignon e sulla riva destra della Mosa. Nella ragione del Bois de Chaume e nell’Alta Alsazia abbiamo toccato con successo le posizioni tedesche di Schonehelz e a nord di Aldkirch ed abbiamo fatti 60 prigionieri.

Il comunicato ufficiale delle 15.00 dice:

Durante la notte eseguimmo due colpi di mano, uno sulle trincee nemiche a nord-est di Reims e un altro ad est di Mouilly ed abbiamo ricondotto prigionieri. Si conferma che il nostro attacco alle posizioni tedesche al Schonhotz, in alta Alsazia, ha fatto subito l’avversario gravi perdite. Il numero dei prigionieri dell’ripresi raggiunge i 1200 tra cui due ufficiali. Importante materiale che non ha potuto ancora essere enumerato è caduto nelle nostre mani.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com