Gli italiani passano il Tagliamento; gli alleati inviano truppe

Giunti sul Tagliamento, gli italiani stanno passando sulla sponda destra del fiume utilizzando i ponti di Latisana, Dignano e Codroipo, mentre austriaci e tedeschi premono per impedire ai nostri reparti della 3a Armata, e di quel che resta della 2a, di sganciarsi dall’inseguimento ed attestarsi altre il fiume. Le retroguardie italiane oppongono fiera e tenace resistenza e a tal proposito si sono registrati numerosi casi di reparti, spesso retroguardie di cavalleria, che si sono eroicamente sacrificati con cariche disperate per rallentare l’avanzata nemica e permettere alle grosse unità di passare il fiume. I nostri corpo d’armata stanno passando i ponti, con gli uomini che sfilano in ordine; sui volti dei nostri soldati traspare la tristezza e l’amarezza del momento, ma fortunatamente il caos della ritirata dei primi giorni ha fatto posto ad una ritirata ordinata che sta consentendo di portare in salvo pressoché la totalità della 3a Armata ed alcune aliquote della 2a.

Glia alleati, stante la grave situazione venutasi a creare sul fronte italiano, hanno deciso di inviare truppe. Il gen. Foch ha dato disposizioni per l’invio di 4 divisioni francesi con 25 batterie pesanti e 19 da montagna, mentre il gen. Robertson ha ordinato il trasferimento dalla Francia di 2 divisioni britanniche verso il fronte italiano.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com