Gli inglesi cedono agli assalti tedeschi

Quella che tanto era attesa si sta dimostrando come una delle più formidabili battaglie di questo conflitto. Le numerose divisioni tedesche lanciate all’assalto, appoggiate anche dalle artiglierie austriache, hanno infine costretto, dopo eroica resistenza, le truppe inglesi alla ritirata verso posizioni precedentemente organizzate ad ovest di Saint-Quentin.

Il comunicato serale del 22 marzo scorso riferisce che nella mattina del 22 gli assalti tedeschi si rinnovarono in grandi forze su quasi tutta l’estensione del fronte di battaglia. Il nemico è riuscito ad ottenere alcuni successi in alcuni settori del fronte, successi ottenuti però a caro prezzo. Gli scontri stanno ancora continuando con estrema violenza. Questa volta anche le perdite inglesi sono state considerevoli, la resistenza è costata cara data l’importanza della battaglia in corso.
Si segnalano per il valore dimostrato la 24.a divisione che difese a lungo Le Verguier, la 3.a divisione che ha mantenuto la posizione a Croisilles e a nord del villaggio malgrado i ripetuti assalti nemici. Si è distinta pure, sulla strada Bapaume-Cambrai la 51.a divisione, resistendo a numerosi assalti.
Dai dati raccolti si ritiene che l’assalto nemico sia stato portato inizialmente da una quarantina di divisioni appoggiate da imponenti risorse di artiglieria tedesca ed austriaca, altre divisioni tedesche sono entrate nella battaglia in seguito. Si ha da fonte certa la notizia che ulteriori divisioni stanno giungendo sul fronte a rinforzo di quelle che già stanno portando l’assalto.

La nebbia dei giorni scorsi ha limitato imparate le attività dell’aviazione inglese che, appena poteva, ha approfittato per attaccare dall’alto le truppe tedesche ammassate per l’assalto, colpendole con raffiche di mitragliatrice e lanciando oltre 900 bombe. Anche gli scontri aerei si sono dovuti svolgere a bassa quota a causa delle condizioni meteo. 16 aerei nemici sono stati abbattuti ed altri 6 costretti ad atterrare sbandati.

Nel pomeriggio del 23, altri possenti assalti tedeschi si sono registrati nel settore di Saint-Quentin ove grandi masse di fanteria nemica sono riuscite a penetrare i sistemi difensivi ad ovest del villaggio.
Le truppe inglesi sono costrette a continuare l’ordinato ripiegamento iniziato il giorno precedente. Le posizioni nella parte nord del fronte per il momento stanno reggendo l’urto nemico ma è probabile che saranno costrette a retrocedere per evitare l’accerchiamento se l’avanzata nemica dovesse continuare.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com