Gli Alpenkorps

Le truppe da montagna dell’Esercito tedesco, le Alpenkorps, nacquero dall’esperienza negativa che la Deutsches Heer abbe durante la fase iniziale dell’attuale conflitto, contro gli Chasseurs Alpins francesi, affrontati nella regione dei Vosgi.

Il 21 novembre dello stesso anno (1914) vennero creati 2 battaglioni, i Kgl. Bayerisches Schneeschuhbataillon I e il Schneeschuhbataillon II. Nella primavera dell’anno successivo venne formato anche il terzo battaglione prelevando effettivi dai primi due. A maggio i battaglioni furono riuniti a formare il 1° reggimento bavarese di cacciatori, cui viene affiancato un secondo reggimento formato da unità dell’esercito e della riserva prussiana.

Il 18 maggio 1915 vengono ufficialmente fondati e affidati al tenente generale Konrad Krafft von Dellmensingen, al maggior generale Ludwig Ritter von Tutschek ed al prussiano maggior generale Ernst von Below.

L’Alpenkorps si distinse su tutti i fronti  da Verdun ai Balcani, da Salonicco alla Romania. Recentemente, nell’ottobre di quest’anno furono riassegnati al fronte italiano dove ebbero un ruolo di primo piano nella battaglia di Caporetto, dimostrando grande efficenza  , conquistando le importanti posizioni sul monte Colovrat. Tra gli ufficiali inferiori dell’Alpenkorps che si distinsero nella battaglia ci furono il tenente Ferdinand Schörner e il tenente Erwin Rommel.

 

Una curiosità: nonostante Italia e Germania sino al 1916 non fossero ancora ufficialmente in guerra, l’Alpenkorps fu mandato a rinforzare la linea difensiva del fronte dolomitico. Gli Alpenkorps non svolsero alcuna azione offensiva, si limitarono a difendere il fronte dai continui attacchi degli Alpini, fino a quando gli austriaci non furono in grado di riallocare truppe su questo fronte.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com