Disordini nella cittadina di Tomsk

Tomsk, cittadina russa della siberia, sta vivendo momenti difficili a causa dei numerosi furti ed omicidi che stanno accadendovi in queste ultime settimane. L’amnistia generale proclamata dal Governo provvisorio ha di fatto liberato un gran numero di criminali dalle carceri. Gli ex detenuti, chiamati alle armi si sono mischiati a gruppi di anarchici militanti causando parecchi delitti nella città, per questa ragione è stata proclamata la legge marziale.

Dalle indagini è emerso anche un complotto per rapinare le banche ed i magazzini viveri della città. Più di 1500 amnistiati sono stati nuovamente arrestati, insieme a loro altre 800 persone sono finite in carcere. Gli scontri derivati dagli arresti hanno causato una ventina di vittime.

Sorta nel 0 lungo le rive del fiume siberiano Tom, Tomsk conta oltre 52,000 abitanti, è una cittadina in cui convivono diverse culture, l’attività principale è l’agricoltura anche se alcune fabbriche hanno recentemente iniziato le loro attività nella regione.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com