Dai fronti macedoni e russo

Comunicato dell’esercito d’Oriente:

Nella regione di Ljunnich il nemico, che era riuscito a prendere piede momentaneamente in un elemento delle nostre trincee, è stato ricacciato con un nostro vigoroso contrattacco. Azioni di artiglieria particolarmente verso Liumnica, ove il nemico ha fatto uso di proiettili asfissianti. Nella curva della Cerna una batteria è stata colpita e abbiamo constatato l’esplosione di un deposito di munizioni.

Velivoli nemici hanno bombardato Koritza e la ferrovia presso Salonicco, senza arrecare danni. Nostri velivoli hanno gettato bombe su vari accampamenti nemici.

Comunicato del Grande Stato Maggiore russo:

Quattro aeroplani tedeschi tentarono di avvicinarsi ad Odessa ma furono ricacciati dai nostri aviatori. Due apparecchi nemici volarono sopra Minsk, ma dovettero subito tornare indietro in seguito al violento fuoco delle batterie antiaeree russe. Una squadriglia tedesca gettò numerose bombe a Tiraspol e dintorni.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com