Douglas Haig

Comunicato inglese del 7 marzo 1918

In seguito all’attività dell’artiglieria nemica nel settore di Neuve Chapelle distaccamenti nemici, protetti da fitta nebbia, attaccarono alcuni nostri avamposti a nord ovest di La Bassée. Alcuni nostri uomini di un posto ove il nemico era riuscito a penetrare mancano. I reparti nemici furono respinti negli altri punti e lasciarono prigionieri nelle nostre mani. L’artiglieria nemica fu attiva durante la giornata a sud di Cambrai e così pure in alcuni punti fra Vermelles e Armentières e ad est e nord-est di Ypres.
Il bel tempo nella giornata del 6 corrente ha permesso agli aviatori delle due parti avversarie di spiegare grande attività. I nostri velivoli hanno effettuato ricognizioni lungo tutto il fonte, prendendo numerose fotografie delle posizioni dinanzi e dietro le linee nemiche. Oltre 400 bombe sono state lanciate su campi di riposo nemici e su binari morti. Distaccamenti tedeschi, batterie in azione e trasporti sono stati abbondantemente mitragliati dai nostri aviatori. Numerosi combattimenti si svolsero tra i nostri velivoli di ricognizione e macchine nemiche che attaccarono senza tregua i nostri apparecchi. Dieci aeroplani nemici sono stati abbattuti e altri dieci costretti ad atterrare sbandati, tre nostri velivoli mancano.
Una fitta nebbia si elevò dopo caduta la notte ostacolando considerevolmente l’aviazione notturna; nondimeno furono lanciate alcune bombe sopra un aerodromo nemico presso Metz. Tutte le nostre macchine sono tornate.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com