Caporetto e la ritirata al Piave: il bilancio

Il gen. Petitti di Roreto ha assunto il comando del XXVIII corpo in sostituzione del gen. Diaz appena nominato Capo di Stato Maggiore del Regio Esercito, mentre è cominciato il deflusso degli sbandati della 2a Armata verso i campi di raccolta predisposti in Emilia, dove i reparti verranno ricostituiti.

Nella battaglia di sfondamento del fronte italiano a Caporetto e durante la ritirata fino a l Piave, il nostro esercito ha registrato le seguenti perdite: 10.000 morti, 30.000 feriti, 300.000 prigionieri e 350.000 sbandati; sono inoltre andati perduti 3.150 pezzi di artiglieria, 1.735 bombarde, 5.000 mitragliatrici, 22 aeroporti, oltre ad una enorme quantità di materiali di ogni tipo.

Le autorità militari contano sul recupero di 300.000 superstiti della 2a Armata, oltre al prossimo impiego dei richiamati della classe 1899.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com