Breccia sul fronte moldavo

Comunicato russo del 28 luglio: Sul fronte romeno, alla frontiera della Moldavia, forti azioni di ricognizioni e violenti bombardamenti di artiglieria. Parecchi distaccamenti russi penetrarono nelle trincee nemiche e ricondussero prigionieri, lanciamene e mitragliatrici. Le truppe russo-romene attaccarono nelle valli del Casin e della Putna le posizioni potentemente fortificate del nemico e penetrarono nel fronte avversario sopra un’estensione di 21 chilometri ed una profondità di 3.

Dopo violenti combattimenti le truppe russo-romene occuparono tutte le posizioni nemiche ed i villaggi di Maresti, Gogoc e Volocnani. Nei combattimenti furono presi 43 cannoni di cui 13 pesanti, mitragliatrici, mortai da trincea, materiale da guerra e furono enumerati oltre 1000 prigionieri tra cui 6 ufficiali.

Sul rimanente fronte la lotta dell’artiglieria è continuata violenta. Un velivolo nemico è stato costretto ad atterrare presso Bordanesi ed è stato preso intatto.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

www.notiziedalfornte.it: La prima guerra mandiale dopo 100 anni powered by P2Easy.com